ottobre 2010


Astula – fonnese di A. Chisu

Si amentaus chi custu domìnigu, su 31 de mesi de ladàmini, in Orosè ddoi at su primu atòbiu ginirali de is arratzas de canis sardas, eis a biri canis pertiatzus, fonnesus e po finas canis de lèpori/canes curridores. S’atòbiu est a totu dii, de su mangianu a su merii.

Po is chi no funt de su logu, innoi asuta fait a agatai sa mapa po lompi a s’agriturismu Sa Conca Ruja. 

 

Vi ricordiamo che questa domenica, 31 ottobre, a Orosei c’è il primo incontro generale delle razze canine sarde, si potranno vedere doghi sardi, fonnesi e levrieri sardi. L’incontro durerà tutto il giorno, dal mattino alla sera.

Per chi non sono del posto, quì sotto si trova la mappa per arrivare all’agriturismo Sa Conca Ruja.

Astula – fonnese di A. Chisu

Finalmente abbiamo fissato una data; il raduno si farà ad Orosei l 31 di questo mese. Dal momento che io non dispongo di un posto mio adatto ad accogliere tante persone e, sopratutto, tanti cani, ho chiesto “ospitalità” ad un amico che aprirà un locale in questi giorni; lui è ben lieto di mettere a disposizione diversi ettari di spazio per sistemare i cani (ognuno dovrà portare catena, ciotole etc). Per il pranzo mi ha proposto …diversi menù per diversi prezzi, ne ho scelto uno che dovrebbe accontentare tutti e che costerà 25 euro a testa (un ottimo prezzo per questa zona). Probabilmente saremo i primi clienti del locale, che diventerà (spero) sede di numerosi incontri futuri tra gli appassionati cinofili sardi. Mi fa piacere vedere tante persone entusiaste, io non speravo di riuscire a coinvolgere tanti appassionati fin dal primo incontro qua in Baronia. L’incontro sarà un’occasione per confrontarsi e condividere la nostra passione, inoltre ci permetterà di fare nuove amicizie e di dare vita a nuove collaborazioni, indispensabili se vogliamo tutelare i nostri cani facendo buone selezioni evitando eccessiva consanguineità tra gli esemplari. Non trattandosi di una “mostra canina”, sono benvenuti anche gli aspiranti possessori di cani sardi o i semplici curiosi; inoltre sarebbe bello coinvolgere anche i bambini, a loro spetterà il compito di preservare i nostri tesori sardi un domani, per cui è importante che inizino a conoscerli e ad amarli fin da ora.

Logicamente ho bisogno delle adesioni con un certo anticipo, per cui fatemi sapere quanto prima se verrete o meno. Per qualsiasi domanda sono a disposizione.

Alberto tashuaorosei@tiscali.it