Apustis de una bagàntzia longa seus torraus po afestai is 3 annus imparis e po si fai cumpangia torra cun is canis sardus. In custus mesis no femus dormius ma femus traballendi po bosàterus, amantiosus de is canis, puru!

Po ndi nai una, su cani de lèpori, chi pariat un’arratza chi fiat spacendi, eus scobertu, gràtzias prus chi totu a duus piciocus, Francesco Maxia e Marianna Virdis, chi ant girau totu sa Sardìnnia de giossu, chi est biu meda e fait a ddu agatai in medas logus, faendi su chi at sèmpiri fatu, est a nai, traballendi!

Eus cumentzau is circas apitzu de cuddu callelleddu chi ddu nant volpino sardo e eus scobertu chi fait a ddu agatai in dònnia bidda de Sardìnnia e duncas, a chitzi, eus a cumentzai a torrai a pigai custa arratza puru.

Su giàgaru o cani pertiatzu est prus biu chi mai e su fonnesu, mancu ndi chistioneus, ca comenti arratza est a su seguru de annus.

S’eus a fai surprèndidas bellas in is mesis chi benint!

Dopo una lunga vacanza siamo tornati per festeggiare il terzo anno insieme e per farvi nuovamente compagnia con i cani sardi. In questi mesi non eravamo addormentati ma stavamo lavorando anche per voi, amatori dei cani sardi!

Per dirne una, il levriero sardo, che sembrava ormai sull’orlo dell’estinzione, abbiamo invece scoperto che, grazie sopratutto a due giovani, Francesco Maxia e Marianna Virdis, che hanno girato il Sud Sardegna in lungo e in largo, è vivo e vegeto e lo si può trovare in tanti posti, mentre fa quello che ha sempre fatto, sarebbe a dire, lavorare!!!

Abbiamo iniziato le ricerche su quel cagnolino che viene chiamato volpino sardo e abbiamo scoperto che lo si può trovare in ogni paese sardo e dunque, a breve, inizieremo a recuperare anche questa razza.

Il dogo sardo è una razza che non corre più rischi di estinzione ormai e del fonnese, non ne parliamo nemmeno, dato che ormai è al sicuro da anni.

Vi faremo delle belle sorprese nei mesi prossimi!

Advertisements